In epoca Covid-19 tutte le nostre abitudini sono cambiate, persino quelle relative alla nostra beauty routine. Per esempio, non si fa più il classico gesto di applicare il rossetto prima di uscire di casa, reso inutile (oltre che a rischio di macchia) dall’obbligo di mascherina. In compenso, impossibile dimenticarsi di stendere un generoso velo di crema sulle mani, messe a dura prova dai frequenti lavaggi e dall’uso dei gel disinfettanti. Questi cambiamenti non sono piacevoli, ma possiamo provare a trarne qualche piccolo insegnamento. Per esempio? Imparare a truccare gli occhi, ora sempre più al centro dell’attenzione…

La maschera più naturale
Un trattamento semplicissimo consiste nel fare, una o due volte alla settimana, un impacco con un cucchiaio di olio d’oliva e qualche goccia di olio essenziale di limone. Va massaggiato sulle mani alla sera prima di andare a dormire e poi lasciato in posa, infilando le mani in guanti di cotone. Al mattino si risciacqua. Macchie ostinate e punti ruvidi? Perfetto lo scrub con zucchero a velo e due gocce di limone, da strofinare per bene e poi risciacquare.

MANI: PROGRAMMA DI BELLEZZA
Il contatto frequente e prolungato con acqua, detergenti e sostanze sgrassanti presenti nei prodotti disinfettanti impoverisce il film idrolipidico, la naturale barriera di protezione dell’epidermide. Soprattutto la zona del dorso, dove la pelle è più sottile e priva di riserve di grasso, è soggetta a disidratazione, secchezza e screpolature. Il primo consiglio è utilizzare per lavare le mani saponi rispettosi del pH della pelle, e poi applicare dopo ogni lavaggio una crema idratante a base di oli e burri vegetali, come il burro di Karité o l’olio di avocado o l’aloe. L’ideale è tenerne una confezione anche in borsetta e utilizzarla dopo ogni applicazione di disinfettante.


L’ACCENTO SULLO SGUARDO
La mascherina porta tutta l’attenzione sugli occhi, ma i truccatori mettono in guardia: non si deve cadere nell’errore di esagerare con il make up su palpebre e ciglia, perchè colori scuri e tratti di matita pesanti sbilancerebbero l’equilibrio del viso, non potendo essere compensati da labbra e guance che purtroppo sono coperte. Ecco perciò le 5 mosse ok per un trucco che ci faccia sorridere con gli occhi.

  1. È il momento dell’eyeliner: va applicato a piccoli tratti tra le ciglia della palpebra superiore e poi sfumato con un pennellino sottile verso la “coda” esterna dell’occhio.
  2. Per gli ombretti, è la stagione delle tinte floreali, in sfumature calde e luminose: pesca, oro rosa, panna.
  3. Un segreto che illumina lo sguardo: utilizzare un ombretto metallico (oro o argento) per creare dei punti luce nell’angolo interno dell’occhio, vicino al naso, oppure sotto l’arcata sopracciliare.
  4. Tanto mascara, non solo nero: da provare il marrone ramato, dall’effetto morbido e luminoso.
  5. Occhio alle sopracciglia: vanno regolate con la pinzetta per enfatizzarne l’arco e aprire lo sguardo. Se sono troppo rade e chiare, si possono ripassare con la matita o con l’apposito gel e poi pettinate con lo scovolino per uniformare e renderle più naturali.

Struccarsi in dolcezza
Alta tecnologia cosmetica per lo Struccante Bifasico Speciale Waterproof di Armonia&Benessere: rimuove con efficacia il trucco da occhi e viso, con la delicatezza delle acque di Fiordaliso e Amamelide, decongestionanti e lenitive.

Potrebbe interessarti anche...