Con le belle giornate, cresce la voglia di mangiare in terrazza o in giardino. Ecco qualche consiglio per apparecchiare con stile e semplicità
di Simonetta Chiarugi www.aboutgarden.it

La bella stagione invita a stare all’aria aperta: i raggi solari, in piccoli dosi e con le dovute precauzioni, fissano la vitamina D, necessaria per mantenere in salute le ossa e tutto l’organismo, e migliorano l’umore. Per approfittare del sole “buono” e dell’aria fresca, via libera a brunch, aperitivi, pranzi e cene in giardino o in terrazzo, per la gioia di tutta la famiglia.

ALL’INSEGNA DEL RELAX
Riservate le classiche tavolate alle occasioni più formali e lasciate libera la fantasia per vivere con serenità questi momenti di relax. Non fatevi troppi problemi, lasciate perdere ogni perfezionismo e andate sul semplice. Invece di apparecchiare la tavola in modo tradizionale, provate come è più interessante creare diversi piani d’appoggio, che tra l’altro sono molto comodi: quante volte ci si ritrova con i piatti in mano senza sapere dove appoggiarli! Bandita la plastica per rispetto verso l’ambiente, spolverate i vecchi servizi buoni, magari un po’ scompagnati, che avete chiusi negli armadi, mixandoli con gusto tra di loro. Pazienza se qualche piatto forse si romperà, la sua perdita contribuirà a una forma di fisiologico decluttering! Abbinate bene i colori, ricordando che meno ce ne saranno più omogeneo risulterà l’insieme. Ok ai fiori per decorare la tavola, ma ricordate che possono essere egregiamente sostituiti dalle piante aromatiche: anche qualche banale bottiglietta di vetro con un rametto di rosmarino fa la sua bella figura.

Le acque aromatizzate
Questo è il periodo in cui le piante aromatiche sono particolarmente profumate: potete catturarne tutta la fragranza preparando delle acque aromatizzate. Basta semplicemente aggiungere all’acqua l’ingrediente aromatico prescelto e lasciare riposare in frigo per un paio di ore: un po’ di oli essenziali verranno trasmessi nell’acqua e così anche le loro proprietà benefiche. Servitele in una brocca di vetro trasparente: l’acqua non solo acquisterà un nuovo sapore, ma sarà anche bella da vedere!
Qualche suggestione:
• fette di limone e foglie di basilico o menta
• foglie di melissa
• foglie di erba luisa o cedrina
• fiori d’arancio
• fiori di sambuco
• petali di rosa profumata

Scegliete un menù semplice da gestire, che prevede portate in cui non è necessario l’uso del coltello: via libera a finger food, hummus e torte salate. Se invece in famiglia preferite mangiare seduti, optate per ricette che si possano preparare con anticipo, così da non dovere andare e venire dalla cucina, ma godervi tutti l’atmosfera rilassata della bella stagione.

QUALCHE CONSIGLIO PRATICO
Una volta piazzati tavoli, sedie e/o divanetti, ecco come apparecchiare. Se optate per la tovaglia, sceglietela in toni neutri o con i colori della natura e dei fiori circostanti. Tuttavia, se il tavolo è di fattura particolare, o di legno grezzo, meglio lasciarlo senza tovaglia o al massimo con un runner in tessuto naturale. In una zona del tavolo del buffet, oppure su un tavolino a parte, anche di differente altezza, vanno posizionatii piatti, in pile di varie altezza. Le posate possono essere raccolte in barattoli di vetro o metallo. Importante: abbondate con i tovaglioli, posizionandoli su vari punti di appoggio. Per mettere in tavola le pietanze, via libera ad antipastiere, alzate in vetro, ma anche taglieri di legno per formaggi e salumi, con a fianco ciotole o piccoli barattoli di marmellate e miele per accompagnare. Un consiglio: meglio separare per zone aperitivo, pietanze, dolci e vicino a ciascuna posizionare le relative bevande e i relativi bicchieri. Disponete le bottiglie che prevedono una consumazione fredda all’interno di secchielli con il ghiaccio, da controllare di tanto in tanto. Non dimenticate l’acqua, da servire in brocche che potrete decorare con fette di frutta sul bordo. In alternativa, proponete delle acque aromatizzate.

Potrebbe interessarti anche...